Telecamere fisse e PTZ ossidate dome montate su un palo. Foto in negativo e posterizzata

Videosorveglianza

Sistema integrato di videosorveglianza Comunale

Informativa resa ai sensi dell’art. 13 Reg. EU2016/679 (GDPR)

Dal 2010 è in funzione il sistema integrato di videosorveglianza cittadina, composto attualmente da circa 160 telecamere (dato 2021), che controllano aree sensibili del territorio, dal centro storico alle periferie rurali, della zona portuale e marittima alle aree destinate a grandi eventi, ricomprendendo zone di verde pubblico o particolarmente soggette a problemi di carattere meteorologico/naturale. 

Il Numero delle telecamere a presidio del territorio è in costante aumento.

 

Finalità di utilizzo

  • Tutela della Sicurezza urbana;

  • prevenzione e repressione di atti delittuosi, attività illecite ed episodi di microcriminalità;

  • riduzione del degrado urbano legato a violazioni delle norme in materia ambientale e sanitaria;

  • monitoraggio del traffico e relative comunicazioni agli utenti della strada; 

  • potenziamento dello strumento di Protezione Civile.


Descrizione tecnica

 

Le telecamere IP ad alta risoluzione ed elevata sensibilità, del tipo brandeggiabile o fisso sono gestite e registrate tramite il software VMS  Milestone XProtect.

Il trasferimento dati tra IPC (telecamera IP) e VMS e tra VMS e Postazioni di controllo  avviene con le seguenti modalità:

  • Collegamento in fibra ottica alla rete comunale (intranet);

  • Collegamenti Radio WIFI dotati di idonea cifratura;

  • Collegamenti MPLS;

  • Collegamenti LTE con impiego di idonea VPN.

Le immagini sono accessibili esclusivamente dalla Polizia Locale e dalle Forze di Polizia a cui viene concesso lutilizzo del sistema di videosorveglianza Comunale e possono essere visionate e gestite presso le rispettive centrali operative.

Il sistema informatico di trattamento dei dati, fornisce tutte le garanzie per  quanto riguarda le misure di sicurezza per la protezione dei dati, in conformità con le disposizioni vigenti, contro  la distruzione accidentale o illecita, l’alterazione, la trasmissione o l’accesso non autorizzato, nonché contro ogni  altra forma di trattamento illecito.


Videosorveglianza e Privacy

 Regolamento di videosorveglianza.

Titolare del trattamento dati: Il Comune di Rimini, Comune di Rimini con sede in Rimini, Piazza Cavour n. 27, cap 47921, email protocollo.generale@pec.comune.rimini.it.  (vedasi privacy del Comune di Rimini).

Responsabile della protezione dei dati del trattamento: Studio Paci e C. srl (dpo@studiopaciecsrl.it).

Altri fruitori dei dati: Il Comune di Rimini, in qualità di erogatore del servizio, fornisce l'accesso ai dati del sistema di videosorveglianza anche alla Questura di Rimini e al Comando Provinciale dei Carabinieri di Rimini, oltre alla Capitaneria di Porto, limitatamente alla telecamere posizionate nell'area portuale, in qualità di fruitori.

Periodo di conservazione:  Sette giorni, decorso tale periodo, i dati registrati sono cancellati con modalità automatica. La conservazione dei dati personali per un periodo di tempo superiore a sette giorni dalla data della rilevazione è ammessa esclusivamente su specifica richiesta dell’Autorità Giudiziaria o di Polizia Giudiziaria in relazione ad un’attività investigativa in corso.

Destinatari dei dati: Sono destinatari dei dati, nel rispetto delle finalità previste,  il Comune di Rimini e le forze di Polizia la  a cui viene concessa l’utilizzazione del sistema di videosorveglianza Comunale.

Persone che possono accedere ai dati raccolti: Nel rispetto delle finalità e delle istruzioni ricevute, possono accedere alle informazioni trattate e raccolte i titolari ed gli incaricati del trattamento, nominati per iscritto, appartenenti al Comune di Rimini e alle forze di Polizia a cui viene concessa l’utilizzazione del sistema di videosorveglianza Comunale.

Diritti degli interessati

Consenso degli interessati: Il trattamento dati, effettuato per motivi di interesse pubblico, può essere svolto senza il consenso degli interessati.

Gli interessati hanno diritto:

  • di accesso ai dati personali;

  • di ottenere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano;

  • di opporsi al trattamento;

  • di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali.

Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro, tale diritto può essere esercitato mediante istanza al Comando di Polizia Locale di Rimini, pec o email a: polizia.municipale@pec.comune.rimini.it.

L’Amministrazione sarà in grado di fornire le immagini richieste, solo durante il periodo di trattamento dei dati, dopodichè gli stessi saranno automaticamente cancellati.  Il Titolare è tenuto a rispondere alle richieste dell’interessato senza ingiustificato ritardo e al più tardi entro un mese.

Aree Tematiche: 

Tecnologie in uso